Versão em português 中文版本 日本語版
Polish version La version française Versione italiana
Русская версия English version Deutsch Version

Articoli su Kobryn: Tragedia dei villaggi distretto di Kobryn

A date tristi ritornando …

Ci sono soggetti quale pertinenza e l'importanza non sono ridotte né prima di tempo, né prima di frequenza di referenze. Uno di loro - distruzione di massa da invasori di civili di Belarus in giorni della Grande guerra Patriottica. Perché siccome il maresciallo Konstantin Rokosovsky ha raccontato: "Questo mai imparerà ad amare vivo chi non è capace di riverire la memoria caduta"...

Nell'autunno del 1942 in Kobryn, Maloritsky e invasori di distretti di Brest compiettero l'operazione "il Triangolo". L'evento è stato compiuto da chasteners del 3o battaglione del 15esimo reggimento della polizia tedesco quale comandante è stato il maggiore Golling, la divisione dei 10i e 16esimi reggimenti, la società speciale "Norimberga". Il villaggio di Borisovka è stato circondato sopra il Nord e il Sud con due plotoni di chasteners. All'alba la popolazione fu guidata nel capanno. Allora i gruppi su 6-7 persone di persone hanno visualizzato a orlo di in anticipo ha liberato il buco scavando e ha sparato. Corpi dell'azzerramento morto nel buco e coperto con terra. In 169 persone totali sono stati uccisi. Da miracolo Elena Kulikovich che si è nascosta nel capanno in paglia, Ippolit Pashkovich ha sopravvissuto - che il giorno terribile ha fatto al villaggio di Divin. Mikhail Pavlyuchik, che è sull'orlo del buco, ha preso ai talloni. Gli spari seguivano distribuito. Essendo inciampato, è caduto. I tedeschi l'hanno contato come l'ucciso. Poco dopo poteva strisciare al bosco e nascondersi.

Sugli eventi, successivi verso esecuzioni, è possibile imparare della relazione del comandante del 9o capitano di società Casper: "Dopo che la popolazione fu eliminata, pettinò tutto il distretto. Il bestiame, il cibo e la provvista agricola sono stati presi a un posto, e è stato più lavoro faticoso, e su carri sono mandati a Divin...".

Non meno crudelmente gli invasori hanno affrontato tra poco abitanti del villaggio di Kamenka. Alla vigilia di guerra nel villaggio ci sono state 73 iarde e sono vissute 357 persone. In settembre 1942 gli aggressori di fascista colpirono 152 civili e si bruciarono 48 iarde.

Continuando la strada sanguinosa, in settembre 1942 il chasteners circondò il villaggio di Recyca. I vecchi, le donne e i bambini - solo 64 persone - sono avanzate nel capanno e sono bruciate. Anche il villaggio (45 iarde) è stato bruciato. In novembre 1942 il destino tragico comprese il villaggio di Cherevachitsa. Qui in un giorno 56 persone morirono. Solo quelli le cui case non sono riuscite a dare fuoco chi è riuscito a fuggire, o quelli che potevano saltare degli edifici in fiamme sopravvissuti. Quindi il piccolo villaggio a 18 iarde, sulla costa giusta di Mukhavts, è diventato ancora uno villaggio infocato di Belarus.

Il destino amaro compreso anche. Aquila. Molti secoli sono stati compassati da questo piccolo villaggio nella profondità dei boschi. Dopo nel 1939-1940 là ebbe luogo la ricostruzione del canale Dnepro-Bugsky, apparì nella costa di questo itinerario dell'acqua. Probabilmente, è questo e rovinato. Gli invasori, avendo paura di diversioni su comunicazioni, hanno deciso di cancellare il piccolo villaggio che consiste di 12 iarde quali abitanti, secondo tedeschi, potevano dare l'aiuto ai guerriglieri. Chasteners venne là il 22 dicembre 1942. Hanno colpito 18 persone e hanno bruciato il villaggio.

Le esecuzioni di massa continuarono anche nel 1943. Il loro aumento è stato causato da sconfitte di fascisti su fronti e azioni di guerriglieri. In ottobre 1943 fascisti mandati in tutta fretta in di Novosyolki. Chasteners ha colpito 67 abitanti e ha bruciato case. Nella caduta dello stesso anno ancora due villaggi soffrirono di invasori fascisti: Borki e Luka Ostromichskogo del Consiglio di Villaggio. In questi villaggi il chasteners ha distrutto 48 abitanti.

Ricordi di quei giorni terribili alla serie di obelischi e di monumenti su posti di morte della gente, su tombe di massa. Non cresce e non deve coltivargli la traccia nazionale.

Alexander CHIRUN,
soktrudnik scientifico più giovane
Kobryn militare e storico
museo di Suvorov.

Chirun, A. K a date tristi ritornando … / Alexander Chirun//Kobrynsk_ vesn_k. – Il 2002. – 9 kastrychn_k.
Su destino tragico di otto villaggi kobrinsky distrutti da fascisti.

Commenti