Versão em português 中文版本 日本語版
Polish version La version française Versione italiana
Русская версия English version Deutsch Version

Il dolore è duraturo

Le tragedie che i testimoni oculari sono diventati per non cancellare, come nel computer. Tollerato come se gli orli dopo una chirurgia, solo rimanesse una ferita sincera e danni.

A Nadezhda Gatelyuk, al giorno d'oggi gli abitanti del Vantaggio di villaggio, Tamara Buklagi, Anna Vasilchuk e Maria Konopko che vive in Kobryn, la guerra ha portato via l'infanzia. Il villaggio di Lastovka è stato teso vicino alla ferrovia Brest − Baranovichi. A guerra a fronte orientale ininterrottamente ci sono stati scaglioni tedeschi e perciò qui i guerriglieri hanno agito. "Spesso non abbiamo speso le case di notte, - ricorda che Nikolaevna di Gatelyuk è affidabile. I − hanno Avuto paura di essere l'ucciso. Un pomeriggio I con la sorella maggiore durante gli spari tedeschi funzionò in direzione del villaggio di Ostrovo. Le pallottole hanno fischiato vicino, siamo stati costretti a cambiare la direzione. Ha funzionato verso il villaggio Batchi. Il nostro vicino Elizabeth Zhuk scappò con due bambini, portò la ragazza più giovane su mani, e Olga più anziana, 1940 di anno di nascita, corse vicino a lei. La pallottola è raggiunta Olya.

Sebbene ci fosse una guerra, ma vivo il cibo e perciò in aree rurali tutti lavorati sono necessari. I bambini hanno sfiorato vacche, e le persone più anziane hanno lavorato nel campo. Nei tedeschi del mattino estivi ha circondato il villaggio. Tutti furono spenti, presi nel mezzo del villaggio. Ha cominciato a chiedere su guerriglieri. Le donne si sono inginocchiate e hanno chiesto ai tedeschi: "I pan-punti, lavoriamo nel pomeriggio, di notte, affaticato, dormiamo stretti, non vediamo chi e dove va". Allora i tedeschi secondo la lista che ebbero, chiamato tre abitanti del villaggio e affatto negli occhi li uccisero con spari in una nuca. Ricordo che uno di loro su mani ebbe un bambino chi trasferì alla moglie".

Qui hanno ricordato a questo a Maria Georgiyevna Konopko: "Durante guerra nel 1942 i tedeschi guidarono tutti gli abitanti nel centro del villaggio. In mani ebbero una lista. Quelli che sono stati nella lista sono stati colpiti sul posto. Il padre del mio marito futuro - Konopko è stato ucciso. La nostra famiglia nella lista non è stata.

Vivo è stato, aspettando il destino. I tedeschi hanno chiesto chi ha bruciato il villaggio. Qualcuno ha detto a questo guerriglieri. Avendo sentito una tale risposta, il chasteners ha dato il comando per funzionare su".

Tamara Pavlovna Buklaga ricorda:" C'è stata una guerra, ma la vita è proceduta. È stato necessario pensare di un pane quotidiano - per seminare, arare, esaminare il bestiame. Le vacche a noi sono espulse all'alba. Di solito sono i bambini più anziani o medi in una famiglia. Il padre fa fronte su una famiglia, e la madre fa una colazione, mette un pranzo in un forno. Qualsiasi di adulti cambia il pastore. Fu così ottenuto, così fu anche questo giorno che per molti del nostro villaggio diventò l'ultimo. Sono fuggito. Come tutto questo è stato? Faccio ricorso di mattina da un pascolo, e la nostra casa è stata già circondata da tedeschi. Voluto per restituire − non lasciano. Espulso tutti da case, riunite. I tedeschi di bambini mettono il primo, e dietro loro gli adulti. Mi sembra che e adesso ho riconosciuto che il tedesco che con l'arma in mani è andato prima di noi. C'è stato alto e sottile. La persona è stretta, un naso a lungo, un berretto massimo alto, le gambe sono corrisposte da pantaloni che vanno in sederi. Rapacemente si ha scelto la vittima. Come se esercitando, sparasse di tanto in tanto, e gli abitanti del nostro villaggio a uno a uno sono caduti. Abbiamo avuto paura di muoverci, abbiamo aspettato la morte. La posizione del nostro vicino Pavel Zhuk è caduta vicino. Il suo sangue è stato sui miei vestiti. E improvvisamente i tedeschi hanno fermato la punizione. L'ordine è stato permesso di funzionare su: l'esecuzione indicativa è finita. Quindi ho sopravvissuto.

Nel villaggio avemmo magiari. Per spaventare guerriglieri, i magiari hanno effettuato un bombardamento. I guerriglieri sono venuti dal villaggio di Strigovo. Dopo che le esplosioni sempre là vennero chasteners. Il mio padre e altri uomini del villaggio, appena che ha visto i guerriglieri che sono arrivati a un compito hanno fatto sedere le famiglie su un rifornimento e sono andati siccome è possibile più lontano.

La notte si è trattenuta più del dovuto, la mattina è passata tranquillamente, quindi è possibile venire a casa. Ma è avvenuto che i tedeschi hanno diretto improvvisamente, e poi siamo scappati chi in che, lontano, per nasconderci. È stato necessario e sedersi in acqua di disgelo, e su ghiaccio e neve a piedi scalzi per funzionare, strisciare".

Anna Dorofeevna Vasilchuk ricorda eventi di estate del 1942 così:" I guerriglieri hanno fatto saltare il treno tedesco. Da Brest c'è stato ancora uno scaglione che non poteva andare più lontano e si è fermato. Probabilmente, i tedeschi hanno ricevuto l'ordine di punire abitanti del villaggio vicino che c'è stata un'esplosione. Hanno circondato il nostro Lastovki. Loro è stato molto, con armi al pronto. La gente ha cominciato a saltare fuori da case e scappare, a loro le pallottole dopo hanno volato. Allora molti sono stati uccisi e feriti. Ho avuto 12 anni, sono corso rapidamente. Essendo scappato lontano, stabila questo non sono stato visibile. Rimanga a lungo finché i tedeschi non sono partiti. Ma poco dopo al villaggio tre auto tedesche sono avanzate. I magiari sono usciti da loro, sono stati in uniformi verdi, ha circondato il villaggio, ha cominciato a spegnere tutti, battere, spingere quelli che hanno esitato e avanzare al centro. Ci sono stati già gli SS-uomini in uniformi di colore di topo, su crani di berretti massimi e le ossa sono state rappresentate. I bambini sono stati messi avanti, il mio padre è stato dietro me. I tedeschi hanno ordinato per partire a uomini, secondo la lista che è disponibile per loro. Quando partirono, loro costretto a inginocchiarsi, affrontandoci. Allora è metodico, un dietro l'altro ha cominciato a esser colpito a una nuca. I bambini hanno gridato, ha pianto. I gemiti, i sobbings sono stati sentiti, il padre ha fatto pressione sulla mia testa che non ho guardato, ma ho visto come dopo che uno sparo ripetuto in corpi di accentuazione del mio abitante di villaggio di compagni è rabbrividito. Dopo la loro esecuzione siamo stati rilasciati. Abbiamo avuto paura di tutti. Politsa sono stati particolarmente crudeli. Se trovato l'uomo che dorme su fieno nell'iarda, quindi è un guerrigliero. Ucciso mio cugino e sua madre".

Materiali preparati della pagina
Nadezhda SAVCHENKO, più giovane scientifico
dipendente del museo militare e storico di A. V. Suvorov.

Savchenko, N. Bol che tollera / Nadezhda Savchenko//Kobrynsk_ vesn_k. – Il 2011. – 11 l_penya. – La pagina 3. La SECONDA GUERRA MONDIALE del 1942 in occhi distretto di Kobryn di testimoni oculari.

Materiali popolari


Commenti