Versão em português 中文版本 日本語版
Polish version La version française Versione italiana
Русская версия English version Deutsch Version

Posti memorabili nell'area: Girsk

Mulino a vento

Costruzione di produzione di legno per la macinatura di grano con uso di potere di vento. Il momento rotatorio dal paio quattro ali potenziati su orizzontale all'asta attraverso ruote dentate è stato trasferito all'asta verticale e le pietre di postav. Su costruzione la verga di mulino (capra, colonna). La struttura salita a bordo quasi quadrata alta nel piano con il tetto 2-skatny ha girato la colonna centrale rafforzata sul crosspiece da registri grossi - il cavalletto. Insieme con ali tutto il mulino con il meccanismo che è in esso girato da vento sulla base immobile.

Informazioni storiche. I mulini a vento in Belarus sono conosciuti a partire dal sediciesimo secolo, sono i più molto diffusi in 18-20 secoli che il mulino di Bolotsky è stato è costruito da Grigory Nikolaevich Drozd alla fine degli anni venti. Da Nikolay Grigoryevich Drozd le biografie (del figlio G. N. Drozd):

"Sono stato nato nel villaggio della Palude in cui ci sono state parecchie iarde di decine. La nostra casa è stata nel centro, e intorno al villaggio ci sono state molte fattorie. Nel distretto non c'è stato mulino da qualche parte, e il mio padre Grigory Nikolaevich ha deciso di costruire il mulino sui soldi guadagnati in America. Fu alla fine degli anni venti. Non ricordo l'inizio di costruzione perché fui piccolo, ma bene ricordo come insieme con il fratello e la sorella rallegrammo quando il padre ci chiamò per guardare come gli ali al mulino girano. Siamo saltati, gridati con voce stridente per piacere. Per noi è stato il miracolo.

La madre già successiva ci ha detto siccome è stato difficile da costruire il mulino. Il padre l'ha costruito manualmente. I parenti e i vicini hanno aiutato con ottenimento del bosco e costruzione. Generalmente costruito della quercia e il pino. Bene ricordo come in giorni ventosi ai nostri contadini di mulino da villaggi diversi con le borse di grano caricate su carri andò: da Kalyukhov, Rudts, Girsk, Kiselyovtsev. E a noi, i bambini, è stato interessante aspettare come da grano la farina si presenta. La gente ha avuto successo con grano e farina. In parecchi anni molti di contadini cominciarono a costruire piccoli mulini su fattorie. Circa cinque mulini con cui costruzione il mio padre ha aiutato sono stati presto costruiti. Ma finché oggi qualsiasi di loro non è rimasto.

Quando nel villaggio la fattoria collettiva fu creata, il mulino diventò la fattoria collettiva. E dopo che l'apparizione in economia del vento electromill diventò il nostro di nuovo. Gli abitanti di villaggio hanno cominciato a portare il grano in fattoria collettiva perciò il nostro mulino gradualmente è fallito. Provai a tenerlo nell'ordine, e nel 1992 per mezzo di costruzione di fattoria collettiva l'equipaggio restaurò ali. Già e il grano che non macino in esso, ma solo qualche volta comincio per calma di anima, ma c'è un desiderio forte che ha sopportato mentre vivo siccome i miei figli non vogliono possederlo".

Nel 1950 quando la fattoria collettiva "Il combattente rosso" contro il centro in der fu organizzata. Le paludi, il mulino è passato nella sua proprietà. Nel 1965 in economia il granaio fu costruito che dà il territorio per presumere che proprio in quest'istante in fattoria collettiva il mulino elettrico apparì. La fattoria collettiva non ha sentito più necessità di uso del mulino a vento, e è diventato la proprietà della famiglia il Tordo di nuovo.

Alla fine del mulino di anni novanta. Le paludi furono riconosciute il valore storico e culturale, e tutta la responsabilità di questo oggetto fu conferita ad AFK (la fattoria collettiva solida agricola) "Salendo" a nome del Tuono di Nikolay Yakovlevich (l'obbligo no. 4567 di sicurezza del 07.07.1999). La lista intera di requisiti a consiglio del villaggio di Kiselevetsky a nome del presidente Budko Ivan Ivanovich su sicurezza del mulino a vento di è provvista nell'obbligo no. 9258 di sicurezza del 19.03.2004. Paludi.

La risoluzione di Consiglio di ministri della repubblica di 14.05.2007 no. 578 (Il registro nazionale di atti legali della repubblica di Belarus, 2007, no. 119,5/25167) è data a questo oggetto lo stato di valore storico e culturale della categoria "3" che sotto il codice cifrato 113 G000409 sono entrati nella lista di stato di valori storici e culturali della repubblica di Belarus. Il Ministero di Cultura ha saputo che il proprietario di fattoria collettiva "di Mulino a vento" di valore storica e culturale "l'Aumento" si è sottoposto a procedura di fallimento e ha cessato esistere. Rivolto al presidente di comitato esecutivo del distretto di Kobryn Kenda N. L'A. l'ordine del Ministero di Cultura della repubblica di Belarus su necessità di definire il proprietario di valore storico e culturale, provvedere la sottoscrizione dal nuovo proprietario dell'obbligo di sicurezza e portare l'oggetto allo stato igienico e igienico appropriato è arrivato ("Sullo stato di valore storico e culturale", no. 11-02-01/3 da 07.2007 g).

Il tempo è distruttivo ha intaccato il mulino: gli ali si sono imputriditi e sono caduti, tutta la struttura si è imputridita. Nel villaggio non c'è stata fattoria collettiva perciò non c'è stato nessuno per restaurare il mulino a vento. Elena Nikolaevna Kurishko, la nipote del costruttore del mulino, la figlia di Nikolay Grigoryevich Drozd è diventata il proprietario del mulino. Il diritto alla sua proprietà a questo edificio di produzione è confermato con la soluzione di comitato esecutivo del distretto di Kobryn no. 160 del 20 dicembre 2007 Secondo l'accordo di acquisto e vendita del 17.04.2008 l'edificio di un piano nonresidenziale "il Mulino a vento" da Kurishko Elena Nikolaevna che vive nella città di Kobryn su Granichnaya Street, la casa 21, rimandato a Paese (l'agricoltore) l'economia di "Villiya-agro". Il mulino è venduto a duemilionitrecentomila di rubli bielorussi. La transizione del diritto di proprietà alla struttura di capitale "il Mulino a vento" a entità legale, l'abitante della repubblica di Belarus" è legislativamente confermato a Paese (l'agricoltore) l'economia «Villiya-agro con il certificato (il certificato) no. 123/843-39 della registrazione statale fatta il 18 aprile 2008.

Il capo di economia Novick Vasily Vasilyevich con lo scopo di risparmio del mulino ha consigliato di includerlo nel complesso dell'agroestate e trasferirsi a Girsk. Richiese informazioni in reparto di Protezione di eredità storica e culturale del Ministero di Cultura della repubblica di Belarus e ricevè la risposta dettagliata – "Su movimento di valore storico e culturale" di 23.03.2009 no. 11-01-05/184 su no. 30 del 24.02.2009. L'architetto Ralets Nikolay Vladimirovich nel 2008 fece il progetto architettonico della ricostruzione del mulino nel territorio dell'agroestate nel villaggio di Girsk del distretto di Kobryn. Sull'applicazione su permesso di trasferimento dell'edificio (no. 48 del 21.04.2009) ricevè la risposta di affirmative (L'affermazione dal repubblicano bielorusso di minuti scientifico e metodico sono l'eredità storica e culturale riguardante felice al Ministero di Cultura di RB No. 153 del 29.04.2009) Sulla base di questo documento il comitato esecutivo del distretto di Kobryn nella soluzione no. 696 di 22.05.2009 trasferimento permesso del mulino da. Le paludi in Girsk anche sono andate alla carica a Fattoria di contadino Villiya-agro per sviluppare la documentazione scientifica di progetti su esecuzione di lavoro di ricupero di restauro su questo valore con lo scopo della sua ricostruzione in nuove condizioni e provvedere alle necessità in prova nel Ministero di Cultura della repubblica di Belarus.

Il direttore di Fattoria di contadino Villiya-agro Novick Vasily Vasilyevich ha intrapreso il ricupero del mulino il metodo economico. Nel 2010 il mulino vecchio fu classificato e trasportato nel confine naturale di "Studink". Adesso è quasi di nuovo il mulino costruito, ma le macine e altre parti importanti sono originali. Sta per contenere il mulino in ordine feriale. Promoverà non la coscienza solo pubblica di architettura nazionale e il coinvolgimento di villeggianti all'agroestate, ma anche molto positivamente intaccherà la sicurezza della struttura che è il valore storico e culturale.

In insediamenti vicini ancora molti seminano la segale e l'orzo su appezzamenti personali. Perciò, il mulino di centenario sarà popolare non solo tra turisti, ma anche tra locali. È notevole che perfino ai giovani piace esser fotografati a matrimoni, che si siedono su "ala".

Abbiamo visitato il mulino ben noto e abbiamo fatto la relazione di fotografia intera. Abbiamo investigato il mulino non solo fuori, ma anche dall'interno e siamo stati molto soddisfatti. Sotto attacchiamo fotografie del mulino.

Fotografie


Contatti informazioni


Navigazione



Cerchi nel sito web

Nos partenaires